Gli acquisti dal 4 agosto saranno spediti dal 22 agosto
Socialismo liberale

Socialismo liberale

15,00 14,25

“Il socialismo non è che lo sviluppo logico, sino alle sue estreme conseguenze, del principio di libertà. Il socialismo, inteso nel suo significato più sostanziale e giudicato dai risultati – movimento cioè di concreta emancipazione del proletariato – è liberalismo in azione, è libertà che si fa per la povera gente”.

COD: 9791280048127 Categoria:
000

Scritto durante il periodo di confino a Lipari e pubblicato per la prima volta a Parigi nel 1930, Socialismo liberale di Carlo Rosselli ruota attorno ad una fondamentale intuizione: il socialismo non è il nemico del liberalismo, ma il suo continuatore più vero e più coerente, perché vuole estendere a tutto il popolo quelle libertà e quella pienezza dei diritti che, fino ad allora, nel liberalismo, erano privilegio dei ceti dominanti. Al tempo stesso, Rosselli rigetta il marxismo per il suo carattere fatalistico. Il processo delineato, dunque, è quello di un nuovo programma del movimento socialista internazionale e nazionale, che porti in primo piano il concetto della volontà umana. Una nuova e coraggiosa visione che si riassume per Rosselli nella sua proposta di un socialismo liberale.

Carlo Rosselli (Roma 1899 – Bagnoles-de-l’Orne 1937), scrittore, economista e uomo politico antifascista, tra i fondatori del movimento Giustizia e Libertà. Combattente nella Guerra di Spagna, tornato in Francia per curarsi, è stato assassinato da un gruppo di sicari francesi appartenenti all’organizzazione dei cagoulards.

Informazioni aggiuntive

Codice ISBN

9791280048127

N° pagine

172

Anno di pubblicazione

2022

Introduzione di

Salvatore Veca

Postfazione di

Claudio Martelli

Il Quotidiano del Sud, 22 aprile 2022
“Rosselli, libertà e giustizia”
Leggi la recensione

Quotidiano del Sud, 24 marzo 2022
“Il socialismo liberale di Rosselli”
Leggi la recensione